Progettare per la comunità

Di seguito, vi raccontiamo il progetto per un centro di aggregazione e cooperativa sociale.

Nel ripensare l’edificio, ci siamo spinti ad immaginare come potrebbe essere tra 5 o 10 anni, perché questo è il significato più profondo del verbo progettare: gettare in avanti, in questo caso un’idea bella, forte, innovativa. 

IL PROGETTO

Il progetto nasce dall’esigenza di reperire nuovi posti per il trasferimento dell’amministrazione e del consultorio fuori dall’edificio principale, da riqualificare dal punto di vista energetico e da destinare principalmente alla comunità di recupero.

Tuttavia, la proposta di progetto, oltre alle risposte specifiche della committenza, mira ad offrire una rilettura complessiva dell’assetto dell’intera proprietà a partire dalle relazioni che legano l’edifico al contesto e ad una riflessione sul ruolo dello spazio aperto nella costruzione di un ambiente accogliente e vivibile che possa supportare l’attività di recupero svolta dal centro.

NELLO SPECIFICO

Lo spazio interrato
Il consultorio e la sala conferenze si avvolgono intorno ad una corte scoperta trattata a giardino. 
Gli spazi principali godono di un suggestivo affaccio sul chiostro centrale arricchito da diverse essenze arboree.
La piazza
Spazio aperto definito da “stanze verdi”, aree di sosta e dalla grande apertura verso la corte sottostante
Gli spazi amministrativi
Un corpo nuovo rivestito in legno ospita gli spazi amministrativi. 
Gli edifici di nuova costruzione avranno prestazioni tali da garantire un comfort elevato agli utenti, tipico degli edifici passivi.

 

Per approfondire i nostri progetti clicca qui: https://studioecoarch.it/progetti/

Progetto dello spazio aperto: Olos Atelier

Se vuoi costruire casa e approfondire il tema contattaci, valuteremo insieme gli interventi più adatti alla tua situazione.

    * campi richiesti